Chi siamo Progetti Speciali e CSR Contr-Halys

CONTR-HALYS: Approccio sinergico per la difesa sostenibile delle colture frutticole e orticole nei confronti della cimice asiatica (Halyomorpha Halys)

Contr-Halys

CONTR-HALYS è un progetto di ricerca che prevede azioni di difesa diretta contro la cimice asiatica (Halyomorpha halys) per limitare il potenziale biotico del fitofago con interventi in campo su pero e pomodoro, in produzioni biologiche e integrate.


I PARTNER DEL PROGETTO

 

Università Cattolica del Sacro Cuore

Capofila - Università Cattolica del Sacro Cuore

Azienda Agraria Sperimentale Stuard

Azienda Agraria Sperimentale Stuard

Centro di Formazione Sperimentazione e Innovazione Vittorio Tadini

Centro di Formazione Sperimentazione e Innovazione Vittorio Tadini (CFSIVT)
 
 

 

Pizzacchera Società Agricola S.s.

 

Le news del progetto

I lavori su pomodoro suggeriscono che la soia è particolarmente più attrattiva e più essere usata per la creazione di una fascia inerbita di protezione della coltura

Contr-halys e il controllo alternativo della cimice asiatica ospiti a Macfrut 2022

Il progetto è stato presentato il 6 maggio 2022 durante l'evento della Regione Emilia Romagna che ha fatto il punto sulle attività dei Gruppi Operativi finanziati dall'ente istituzionale

inerbimento intorno ai campi sperimentali di una fascia con favino e soia

Controllo integrato contro la cimice asiatica: prove sperimentali

Ecco i primi risultati del progetto Contr-halys finanziato dalla Regione Emilia Romagna per proteggere pomodoro e pere

Leggi tutti gli articoli del progetto su AgroNotizie

 

Gli obiettivi del piano includono l’ottimizzazione del sistema di monitoraggio attualmente disponibile per la cimice asiatica (Halyomorpha halys) prevedendo il monitoraggio di siepi e inerbimenti presenti nelle aziende, per valutare l’interconnessione tra la presenza di H. halys e le comunità vegetali presenti e lo sviluppo di un piano di difesa sostenibile delle colture che preveda l’integrazione di strategie complementari, tutte a basso impatto e che si sono dimostrate potenzialmente efficaci per la lotta alle cimici, in un’ottica di risparmio dei prodotti fitosanitari impiegati per la difesa integrata e biologica.

In particolare, il Piano mira a raggiungere i seguenti obiettivi:

Il Piano mira ad ottenere i risultati di seguito riportati:


Responsabile tecnico-scientifico: Dott.ssa Ilaria Negri.
 
DURATA DEL PROGETTO

Novembre 2020 - Ottobre 2022
 



Progettp finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, misura 16.1.01 “Gruppi operativi del partenariato europeo per la produttività e la sostenibilità in agricoltura”, Focus Area 4B.

Domanda n° 5159091; importo di spesa ammessa pari a € 298.877,66 €.